September 18, 2017

Velluto: produzione e manutenzione

CHE COS'È IL VELLUTO E COME È FATTO? Il velluto è un tessuto il cui pelo è meno di 3 mm di altezza. Può essere prodotto con tutti i tipi di fibre naturali e sintetiche. A seconda del materiale utilizzato, la densità e la lunghezza del pelo, il velluto può essere molto fine, morbido e cascante o più robusto e resistente.

Il velluto è caratterizzato da un pelo costituito da fibre verticali. Ciò lo rende molto adatto per assorbire il suono e la luce. Il pelo è costituito da un sistema di fili che sono legati nel supporto di ordito e trama e vengono tagliati perpendicolarmente al tessuto di base. A seconda del sistema utilizzato per realizzare il pelo, si fa una distinzione tra velluto di trama e velluto di ordito. Il pelo del velluto di ordito (noto anche come vero velluto, velluto o epinglé) è creato da un ulteriore sistema di ordito. In questo caso, durante la tessitura, il filo base è avvolto su sottili fili metallici disposti a cerchio; questi cerchi vengono successivamente tagliati (velluto metallico). In alternativa, due lunghezze di stoffa sono tessute faccia a faccia su un telaio e i fili di pelo corrono avanti e indietro tra i due strati. Un coltello taglia attraverso il centro durante la tessitura per separare i due strati di tessuto. La distanza tra i due strati determina l'altezza del pelo­­. Conosciuto come metodo faccia a faccia, questa è la tecnica più comunemente utilizzata nell'industria. Esempi di tessuti della nostra collezione di velluto realizzati con questa tecnica includono ALLEGRO, APOLLODOR, VISCONTE II, VERNISSAGE e VENTURA. Allo stesso tempo, il nostro VELVET PIXEL è un esempio di velluto metallico.

Sia i velluti di ordito che di trama dispongono di nodi a V, W o doppio W, che sono spiegati nel diagramma sotto (immagine 6). Commercialmente, il velluto di trama è spesso conosciuto come velluto mentre il velluto di ordito è denominato velour.

A causa del pelo, il velluto spesso corre in una certa direzione, il che significa che il tessuto appare e si sente diverso a seconda che sia utilizzato contropelo. La direzione del pelo deve pertanto essere presa in considerazione quando si utilizza il velluto.

COME TRATTARE IL VELLUTO: Girare sempre il velluto con il pelo rivolto verso l'interno e in direzione del verso. Il velluto non deve essere immagazzinato appoggiato. Nei negozi è avvolto su rotoli. Può anche essere piegato cimosa su cimosa e appeso, ad esempio su un appendiabiti. Ci sono velluti con un pelo verticale mentre altri hanno un pelo che corre in una certa direzione, noto come il verso. Si raccomanda di utilizzare il velluto sempre nella direzione del pelo. Per vedere il verso del pelo: Spostate la mano avanti e indietro sul pelo del velluto. La direzione che si sente più morbida indica la direzione del pelo, cioè il verso.

CURA DEL VELLUTO: La maggior parte dei nostri velluti deve essere pulita a secco. Un piccolo numero di prodotti appositamente etichettati possono essere lavati in lavatrice con un ciclo delicato a 30 gradi. Fate molta attenzione se usate un’asciugatrice. È meglio lasciare che le tende si asciughino naturalmente, se possibile senza piegarle.

CURA DEGLI IMBOTTITI: - Manutenzione regolare - Polvere e sporco devono essere rimossi regolarmente dal velluto aspirando con un spazzola speciale per tappezzeria (setole morbide). La spazzola per tappezzeria non deve avere una cresta o bordi taglienti, poiché potrebbe danneggiare il tessuto. Si prega di spazzolare regolarmente anche gli imbottiti in velluto usando una spazzola morbida (come una spazzola per abiti), andando nel verso. Se necessario, è possibile anche pulire gli imbottiti in direzione del verso con una pezza di camoscio umida (pressione leggera) o utilizzare una schiuma di pulizia delicata per una pulizia più profonda. (Consigliamo di fare un test prima!)

- Pulizia profonda - La pulizia profonda deve essere effettuata solo da un esperto pulitore di tappezzeria. A seconda di quanto è stato usato l'imbottito e del colore del velluto, si consiglia una pulizia profonda professionale ogni quattro o cinque anni.

- Rimozione macchie - Sarebbe necessario consultare uno specialista per rimuovere le macchie. Se si desidera provare a rimuovere la macchia, procedere come segue:

- Testare i prodotti per la pulizia - I prodotti per la pulizia devono essere verificati in primo luogo per assicurarsi che siano adatti. Assicurarsi di scegliere un prodotto a pH neutro. I prodotti acidi danneggiano i tessuti di cotone e di cellulosa, mentre i prodotti alcalini non sono adatti per la lana. Raccomandiamo di utilizzare speciali prodotti per la pulizia della tappezzeria per rimuovere le macchie e pulire gli imbottiti in modo efficace.

Qualunque prodotto utilizziate, deve essere risciacquato accuratamente, perché sia i prodotti speciali per la pulizia sia i saponi o i detergenti neutri lasciano residui che possono causare macchie e aloni.

È possibile testare i residui dei prodotti per la pulizia diluendoli secondo le istruzioni, mettendoli in semplici ciotole e lasciandole asciugare. Se il residuo è appiccicoso, il prodotto non è adatto. Se il residuo è friabile, sarà facile aspirarlo.

- Importante - Rimuovere prima la polvere, quindi provare la solidità del colore passando la superficie del tessuto di tappezzeria in una zona nascosta strofinandola con un panno pulito e morbido. Questo test è quindi essenziale per gli imbottititi nei colori naturali. Attendere che l'area sia asciutta prima di prendere una decisione!

È più facile rimuovere le macchie sugli imbottiti immediatamente. Prendetevi cura dei tessuti di tappezzeria fatti di cotone, lino, seta e viscosa: per favore consultate una società di pulizia!

Tamponate macchie umide con un panno o carta assorbente. Dopo trattate eventuali segni rimasti con un prodotto speciale di pulizia per tappezzeria (a seconda della natura della macchia), come indicato dalle istruzioni del produttore. Non applicare mai prodotti di pulizia direttamente sul tessuto di tappezzeria. Mettere il prodotto su un panno bianco. Utilizzare questo panno per assorbire la macchia, partendo dal bordo e lavorando verso il centro. Infine, tirare via il residuo utilizzando un panno umido, quindi finire passando con un panno asciutto.

Fai attenzione! Lo sfregamento può alterare la superficie del tessuto di tappezzeria. L'ultima fase del trattamento deve sempre seguire la direzione del pelo. Asciugare sempre immediatamente gli imbottiti.

- Pressioni e segni di seduta - In alcuni casi, la pressione, il calore e l'umidità possono causare segni sul velluto, che possono essere leggeri o pesanti. Questo dipende anche dal tipo di imbottitura utilizzato sotto il tessuto. I segni di seduta di questo tipo – conosciuta anche come patina d'uso - provocano cambiamenti alle aree del tessuto. Questo è tipico del prodotto e non un segno di qualità inferiore. Nella nostra esperienza, non è sempre possibile rimuovere i segni trattando il tessuto, ad es. vaporizzandolo e spazzolandolo.

Ad un certo punto, i segni di seduta sono quindi tipici di tutti i tessuti costituiti da pelo tessuto. Il modo migliore per ridurli è quello di pulire regolarmente il tessuto e, occasionalmente, spazzolare il pelo in ogni direzione.

Nel caso di fibre naturali (non velluto Trevira®), è possibile far risalire il pelo, con il vapore, senza pressione o gocciolamento o lasciando un panno umido (non bagnato) su di esso durante la notte. NB: Gli imbottititi devono essere utilizzati solo una volta che la copertura è completamente asciutta (consentire almeno 24 ore). Spazzolate delicatamente dopo aver asciugato. Si prega di utilizzare una spazzola con setole morbide (ad esempio una spazzola per vestiti). Questo metodo non è consigliato per il velluto di seta come Prince.

! Assicurarsi che sul tessuto non siano collocate bottiglie di acqua calda, coperte elettriche ecc. La combinazione di calore e pressione può modificare in modo permanente la superficie del tessuto.